I circa 30 ettari di vigneto dell'azienda sono situati sulle colline di Spello ed Assisi, tutti facenti parte della Denominazione di Origine Controllata “Assisi”. Il graduale processo di rinnovamento dei vigneti ha portato ad una viticoltura più razionale e di qualità grazie all’alta densità di impianto ed al sistema di allevamento a “cordone speronato”,  che consentono il controllo del carico di gemme e, di conseguenza, della produttività delle piante. Per la produzione dei vini di qualità superiore, si effettua, all’inizio dell’invaiatura, il diradamento dei grappoli, in modo che la produzione media sia di circa 1 Kg di uva per ceppo. Attualmente tra i vitigni coltivati c’è l’autoctono Grechetto del quale si è preferito l’impianto del clone G5, leggermente meno produttivo, ma con più carattere e tipicità. Lo Chardonnay, le cui uve vengono utilizzate per il Villa Fidelia Bianco, è stato piantato in un terreno a circa 500 metri di altitudine, sulle pendici del monte Subasio. Per quanto riguarda le uve rosse, particolare attenzione viene rivolta al Merlot del quale, in fase di rinnovamento dei vigneti, si è selezionato e propagato un clone proveniente da una vecchia vigna di proprietà degli Sportoletti da circa cinquanta anni, che si è rivelato nel tempo una delle carte vincenti dell’azienda. Anche per il Sangiovese si è preferito impiantare nuovi cloni, meno produttivi ma più ricchi in polifenoli; così pure per il Cabernet Sauvignon e per il Cabernet Franc.

Questo sito usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione ed altre funzioni. utilizzando il sito si accetta che questi tipi di cookie vengano posti sul vostro dispositivo.

Mostra l'informativa sulla privacy

Hai rifiutato i cookie. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.

Si è acconsentito a porre i cookie sul vostro dispositivo. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.